La registrazione del dominio è in attesa. Controlla di nuovo tra un'ora
Pubblicato il giorno 16-mar-2019

Linea Verde Nicolini (S.R.L.) • garden e shop center

Abbiamo già cominciato ad affrontare, in un post di qualche giorno fa, l'elemento vitale luce. Ma per la crescita delle nostre piante è altrettanto cruciale - si sa - l'acqua. Infatti, se il terreno che ospita il vegetale non ne contiene una percentuale sufficiente (che in realtà varia da specie a specie) assisteremo inesorabilmente all'appassimento dell'arbusto o dell'albero in questione. Dunque il primo obiettivo per chiunque voglia avere un giardino, un orto o semplicemente un terrazzo verde in salute è quello di mantenere, assieme alla giusta irradiazione solare, i presupposti di umidità del terreno necessari e sufficienti per le sue diverse piante. Dato però che - come abbiano già detto - ogni varietà ha le sue diverse necessità, non è possibile dare qui una regola valida per tutti nella gestione delle innaffiature. Oltre alla tipologia di pianta cambiano d'altronde anche le condizioni: da giardino a giardino, da casa a casa: persino da una stanza all'altra. Tuttavia qualche metodo empirico per testare la situazione esiste. Per percepire la condizione del primo stato del terreno (circa 4 cm) attorno a piccole piante, per esempio, basta inserire un dito vicino alle loro radichette; e quindi decidere di intervenire o posticipare l'intervento. Nel caso di vasi molto grandi, invece, sarà bene comprare al garden center un misuratore dotato di sensore per valutare l'umidità del terriccio stesso. Discorso particolare (e che tratteremo a parte) è quello delle piante grasse.
Contattaci
Messaggio inviato. Ti risponderemo a breve.